Menu

Attrazioni

Il ruolo di importante città vescovile medioevale è tuttora palpabile in ogni angolo della città, soprattutto se si considerano i numerosi edifici sacri sparsi per la città e i dintorni di Bressanone. Il centro con il suo Duomo e la Chiesa Parrocchiale sono espressione del potere vescovile, l’Abbazia di Novacella testimonia la supremazia spirituale e religiosa del Medioevo e le numerose chiese e chiesette custodiscono la devozione popolare ancor’oggi presente nella quotidianità della gente. Le chiese ed i conventi di Bressanone e dintorni offrono la possibilità di conoscere il cuore della gente. Un aspetto che rende la città di Bressanone doppiamente attraente!

Attrazioni

Duomo di Bressanone

La prima costruzione in stile ottoniano risale al X secolo con rifacimenti in stile romanico intorno al 1200. Nuova costruzione barocca dal 1745 al 1754, affreschi di Paul Troger, (grande affresco di ca. 200mq), altare maggiore di Theodor Benedetti; sontuosi interni con 33 diversi tipi di marmo pregiato. Madonna tardo-gotica di Hans Lienberger; organo con 3335 canne e 48 registri.

La Cappella di san Giovanni

All´interno del chiostro del Duomo si accede alla chiesa di San Giovanni, un´antica cappella, dove al suo interno si trovano degli importanti affreschi storici, risalenti al periodo romanico (1215-1220) e a quello gotico (1320-1450).

La Chiesa della Madonna nel chiostro

Il principe vescovo Konrad von Rodank (1200-16) fece rifare la cappella della Madonna, già esistente nel palazzo vescovile, elevandola al grado di Collegiata con un prevosto e quattro canonici. Gli affreschi posti sull´altare sono opera dell´artista Theophilos Pollak (1638). Dal 1822 al 1926 la cappella della Madonna fu adibita a chiesa degli studenti.

Chiesetta delle Dame Inglesi - San Giuseppe

Chiesa catolica dedicata a San Giuseppe, dal 2011 in possesso dell'Educandato Femminile delle Dame Inglesi.

Chiesa San Erardo

La Chiesa dei Santi Gottardo ed Erardo fu edificata nel XIII secolo dai Voitsperg accanto all'antica prepositura e ristrutturata nel XIV secolo. Ricostruita in forme barocche dal vescovo ausiliare Wilhelm von Vintler e consacrata nel 1695. Dal 1971 adibita al culto evangelico.

Chiesa dei frati Cappuccini

Chiesa e convento dei frati Cappuccini: la chiesa è dedicata a Santa Caterina e fu edificata nel 1340 da Federico di Villandro. Successivamente la chiesa fu data ai Cappuccini dal vescovo Karl Andreas von Spaur nel 1603. Nel 1630 si edificò una nuova chiesa e un convento, con le pale di F. Unterberger e S. Kessler. Dal 1970 è sede provinciale dell'Ordine dei Cappuccini.

Museo della Farmacia

Il Museo della Farmacia di Bressanone è aperto ai visitatori dall'autunno 2002. I particolari oggetti esposti relativi alla produzione di medicinali - comprimitrici per compresse, sezionatori per pillole, stampi per supposte ecc. - ne fanno una vera miniera di storia della farmacia sia per gli esperti che per i non addetti ai lavori. Gli strumenti, i farmaci, i vasi e le confezioni in mostra provengono dall'uso quotidiano in farmacia e descrivono i progressi e le trasformazioni dell'arte farmaceutica sulla scorta di una raccolta originale, documentando in modo completo e quasi senza soluzione di continuità oltre quattrocento anni di storia della farmacia.

Seminario Maggiore e Biblioteca

Ospizio per pellegrini nel 1050, il Seminario Maggiore, ricostruito in stile rococò nel 1771, ospita una chiesa con interni sontuosi ed una ricca biblioteca con affreschi di Franz Anton Zeiller, allievo di Paul Troger (accesso solo previa prenotazione). Oggi è sede dell’Istituto Teologico Accademico.

Museo Diocesano Palazzo Vescovile

Il cortile interno del palazzo vescovile con le sue logge rinascimentali disposte su tre piani a sud e a nord e con le sue facciate barocche ad ovest e ad est, il portale in marmo ed il campaniletto della chiesa è sicuramente una delle più suggestive corti delle residenze dell'Alto Adige. Il museo diocesano conserva in 70 sale preziose testimonianze della plastica e della pittura medioevale, per poi proseguire sino al barocco, al classicismo e alla fase romantica, il Tesoro del Duomo di Bressanone.

Museo nella Torre Bianca

La torre della chiesa parrocchiale intitolata a S. Michele Arcangelo, è con i suoi 72 metri di altezza, uno dei simboli della città assieme alle torri del Duomo. La forma attuale risale al 1459. Tipici sono i quattro sporti con tetto a doppio spiovente, dietro ai quali si celava, fino a prima della seconda guerra mondiale, la stube di una guardia che aveva il compito di suonare l’allarme in caso d’incendio. Visite guidate da Pasqua a Natale ogni sabato alle ore 10.30.

Chiesa del Convento delle Clarisse

Chiesa costruita nel 1683. Il convento delle Clarisse, presente in città dal 1235 ai tempi di S. Chiara, non è visitabile.

Il chiostro di Bressanone

Celebre architettura romanica con volte a crociera del XIV secolo, che in un unico vano dimostrano l’evoluzione dell’arte medioevale. Custodisce affreschi del periodo dal 1390 al 1500 con pregiate opere della pittura murale tardo-gotica, degne di nota sono la rappresentazione dell’elefante (3. arcata) e l’adorazione dei Magi (13. arcata). Orario d’apertura vedi Duomo.

Chiesa Parrocchiale

Chiesa della parrocchia di Bressanone e del decanato. La chiesa romanica di S. Michele risale all’XI secolo, il coro gotico ed il campanile al XV secolo, mentre la navata tardo gotica è del 1500. Barocchizzata dopo il 1750 con affreschi di Josef Hautzinger di Vienna, discepolo di Paul Troger. Altari del barocco, del neoclassicismo e del romanticismo. Rinomata scultura lignea del Cireneo del XV secolo.

Registrati e tieniti informato sulle ultime novità e manifestazioni a Bressanone

Continua con Facebook
o

Registrazione mediante indirizzo E-Mail

  Già registrato? Login

Vantaggi della registrazione

  • Lista preferiti e pagine preferite
  • Ricevi offerte correnti
  • Informazioni sulle manifestazioni a Bressanone
  • Menu del giorno dei tuoi ristoranti preferiti